Header Header

Incontro sulla problematica carenza di aule

pubblicato il 24/01/2017

All’incontro hanno partecipato il vice sindaco e assessore all’educazione e istruzione #AnnaScavuzzo e l’assessore ai lavori pubblici #GabrieleRabaiotti

L’Assessore Rabaiotti ha subito precisato che non potrà farsi luogo al richiesto ampliamento dell’istituto Sottocorno non essendo prassi operare l’ampliamento di un istituto scolastico esistente. 
L’Assessore ha inoltre evidenziato che il richiesto ampliamento dell’istituto Sottocorno si porrebbe in contrasto con quella che è la soluzione definitiva al problema di carenza di aule, che l’amministrazione ha individuato nella realizzazione del nuovo edificio scolastico in programma nell’area di Merezzate destinato ad accogliere una scuola secondaria di primo grado (scuola media).
E’ stato quindi presentato il progetto della nuova scuola di Merezzate. 
Si tratta di un complesso scolastico costituito da due fabbricati di tre piani fuori terra con 15 aule e predisposizione per l’ampliamento a 21 aule. Il complesso sarà dotato di una biblioteca e di una palestra progettate per consentire un utilizzo anche non direttamente collegato all’attività scolastica.
La tempistiche indicate per la realizzazione del complesso sono le seguenti: i) rilascio del permesso di costruire entro la tarda primavera di quest’anno; ii) inizio dei lavori previsto per la primavera del 2018; iii) conclusione dei lavori in 18/20 mesi; iv) ipotesi di apertura della struttura per l’anno scolastico 2019/2020.
Per quanto riguarda il problema delle iscrizioni alla scuola primaria per l’anno scolastico 2017/2018 l’Assessore Scavuzzo ha comunicato che l’amministrazione ha dovuto valutare, com’è prassi, la situazione nel suo complesso, tenendo conto della disponibilità di spazi scolastici nelle scuole di bacino del quartiere. 
E’ stato, quindi, previsto per i bambini che non potranno essere accolti all’ICS Sottocorno di Via Monte Popera l’iscrizione all’ICS Maria Teresa di Calcutta di Via Sordello, scuola di bacino che ha disponibilità di spazio e per la quale verrà formulata all’UST (Ufficio scolastico regionale per la Lombardia) richiesta di apertura di una nuova sezione “prima” in aggiunta alle due sezioni già presenti. 
L’Assessore ha inoltre comunicato che, in accordo con la dirigenza scolastica dell’ICS Maria Teresa di Calcutta, sarà prevista la possibilità per i bambini in esubero iscritti in quest’ultimo Istituto di rientrare all’Istituto Sottocorno nel momento in cui si renderanno disponibili spazi con il rilascio apposito nullaosta. 
Sono stati, infine, trattati i temi della sicurezza e della demolizione delle ex docce pubbliche e dell’istituzione di un servizio di scuolabus per i bambini che verranno iscritti alla scuola di Via Sordello. Su entrambi i temi gli Assessori si sono impegnati a valutare la situazione.